Incentivi Simest – Novità “Decreto Rilancio”

Contributi a fondo perduto per l’internazionalizzazione

Simest supporta, con finanziamenti agevolati a copertura del 100% delle spese, progetti di internazionalizzazione in paesi Extra-UE che riguardano:

  • Studi di fattibilità,
  • Patrimonializzazione delle PMI esportatrici,
  • Partecipazione delle PMI a Fiere e mostre internazionali,
  • Programmi di inserimento nei mercati extra Ue (ad esempio l’apertura di un ufficio, uno showroom, un negozio o corner),
  • Programmi di Assistenza tecnica,
  • Inserimento di un Temporary Export Manager in azienda,
  • Sviluppo di soluzioni E commerce.

Le singole misure prevedono massimali di progetto diversificati.

Dal 15 giugno oltre al finanziamento a tasso agevolato è possibile usufruire di un contributo a fondo perduto fino al 40% delle spese ammesse.

Inoltre, per effetto del “Decreto Rilancio” i finanziamenti possono essere esenti da garanzie e si riducono di conseguenza i tempi di erogazione: circa un mese dall’avvio dell’istruttoria.

Gli incentivi per la patrimonializzazione e per la partecipazione a fiere e mostre internazionali, sono riservati alle imprese di micro, piccola e media dimensione.

Possono beneficiare delle altre agevolazioni tutte le imprese di qualsiasi dimensione con sede in Italia.

Sono state infine preannunciate altre novità per il 2020: presto sarà possibile presentare domande anche per progetti all’interno della UE, sarà ampliata la platea dei beneficiari ed aumenteranno i massimali delle singole misure.

Contattaci per maggiori informazioni e per effettuare gratuitamente un’analisi di prefattibilità dei tuoi progetti di internazionalizzazione.