Regione Toscana: in arrivo il Bando “Microinnovazione Digitale”

Contributi a fondo perduto per l’acquisto di servizi per l’innovazione

La Regione Toscana ha approvato le linee di indirizzo del bando che prevede contributi a fondo perduto per l’acquisto di servizi per l’innovazione tecnologica, strategica, organizzativa e commerciale delle imprese.

La pubblicazione del bando è prevista a settembre.

Potranno presentare domanda le MPMI, anche di nuova costituzione, in forma singola o aggregata.

I progetti, di importo compreso fra € 7.500 e € 100.000, dovranno prevedere almeno una delle seguenti attività: 

  • acquisizione di servizi di consulenza in materia di innovazione; 
  • acquisizione di servizi di sostegno all’innovazione, compresi i canoni relativi all’uso di piattaforme software;
  • acquisizione di personale altamente qualificato.

Dovranno inoltre essere riconducibili alle tipologie di attività innovative previste dal Catalogo regionale dei servizi avanzati e qualificati per le imprese toscane.

Saranno ammissibili le spese effettuate a partire dal 1° febbraio 2020.

E’ previsto un contributo a fondo perduto fino al 70%, in percentuale variabile in base alla dimensione di impresa ed alle linee di servizio attivate. E’ prevista inoltre una maggiorazione del 20% per progetti integrati che prevedono l’attivazione di servizi relativi alle diverse linee del Catalogo finanziate.

Le risorse disponibili ammontano a 10 milioni di euro e la selezione dei progetti avverrà con procedura automatica a sportello.

Contattaci per avere maggiori informazioni e per valutare insieme, senza alcun obbligo, la possibilità di presentare domanda in risposta all’iniziativa.