Skip to main content

Anticipazione

La Regione Puglia ha stanziato € 25 milioni per finanziare progetti di Ricerca Industriale (RI) e Sviluppo Sperimentale (SS), al fine di promuovere i processi di innovazione nelle PMI ed attività di open innovation e cross fertilization fra filiere e di favorire meccanismi di ricerca e sviluppo incentrati sui bisogno degli utenti e sulla domanda pubblica di servizi.

La domanda può essere presentata, in partenariato, da imprese di qualsiasi dimensione ed Organismi di Ricerca (OR) organizzati attraverso le forme giuridiche di Associazioni Temporanee di Scopo (ATS), Contratti di Rete, Consorzi o Società consortili. Il raggruppamento deve comprendere almeno 2 imprese, di cui 1 mPMI, ed almeno 1 OR.

Il progetto deve avere un importo minimo di € 300 mila e rientrare in una delle seguenti filiere tecnologiche:

  • Manifattura sostenibile;
  • Salute dell’uomo ed ambiente;
  • Comunità digitali, creative ed inclusive.

L’agevolazione consiste in un contributo a fondo perduto variabile fino al 75% delle spese ammissibili, in base alla dimensione d’impresa, tipologia di soggetto beneficiario ed attività svolta (RI o SS), per un massimo di € 1 milione. Le imprese potranno ottenere una maggiorazione del contributo del 5% in caso possesso di specifici requisiti di premialità.

La data di apertura del bando è prevista entro la fine di giugno 2024.

Per maggiori informazioni e per valutare insieme, senza impegno, la possibilità di presentare domanda in risposta all’iniziativa, compila il form sottostante.